Dati generali del progetto

Titolo completo del progetto

Risparmio nell’utilizzo degli emocomponenti attraverso l’applicazione di un algoritmo per la gestione del sanguinamento ROTEM guidato nel paziente cardiochirurgico

Responsabile/Direttore di ricerca

Dott. Davide Trevisan


Abstract del progetto

Per pazienti che rifiutano le trasfusioni, per credenze religiose o per altri motivi è necessario prevedere delle alternative terapeutiche alla trasfusione di sangue allogenico. In ambito chirurgico sono disponibili tecniche che consentono il recupero del sangue autologo, quali il Recupero Intra-Operatorio (RIO), l’Emodiluizione Acuta Normovolemica (EAN) e il Recupero Peri-Operatorio (RPO).

In chirurgia elettiva, l’Eritropoietina (EPO) può essere somministrata per ottimizzare la donazione autologa o può venire utilizzata in pazienti da sottoporre a chirurgia di elezione che non possono effettuare un programma di predeposito. Si suggerisce pertanto la somministrazione di EPO nei pazienti candidati a chirurgia elettiva e sottoposti ad un programma di predeposito in cui si preveda un fabbisogno trasfusionale di almeno 3 unità di sangue intero (vedi tabella pag. 33). L’utilizzo dell’EPO, in entrambi i casi, porta ad una riduzione delle trasfusioni di sangue allogenico in chirurgia ortopedica e cardiaca. Infine, il Ferro per via e.v. potenzia la risposta all’EPO e ciò ha un’importante implicazione in termini di costi- benefici, in quanto, con tale associazione, le quantità di EPO utilizzate possono essere ridotte. La terapia con ferro e.v. può essere utilizzata con notevoli benefici in caso di emorragie, sia in campo medico sia chirurgico, per i pazienti che rifiutano di sottoporsi a trasfusioni di sangue. Bisogna tuttavia tenere in considerazione che il ferro somministrato per via e.v. è stato associato ad un aumentato rischio di eventi avversi, quali reazioni allergiche, infezioni, reazioni emodinamiche, di cui alcune fatali.



Team di ricerca
Cognome Nome Qualifica
TREVISAN Davide Anestetista
ZAVATTI Laura Anestetista
GABBIERI Davide Cardiochirurgo


CV del Direttore di ricerca

Laureato in Medicina e chirurgia nel 2007- specialista Anestesista rianimatore, lavora presso Hesperia Hospital dal 2012

Pubblicazioni principali

Utilizzo intra e post operatorio di Cytosorb® nel trattamento di un paziente con ECMO per IMA intraoperatorio da dissezione aortica di tipo A: Case report.

Minerva Anestesiologica 2016 October;82(10):1077-88

Point-of-care-based protocol with first-line therapy with coagulation factor concentrates is associated with decrease allogenic blood transfusion and costs in cardiovascular surgery: an Italian single-center experience

Davide TREVISAN, Laura ZAVATTI, Davide GABBIERI, Marco PEDULLI, Gianbeppe GIORDANO, Marco MELI ✉

Anestesia e Rianimazione, Hesperia Hospital, Modena, Italy